Notizie

CdS-Maradona, 32 anni fa il riscaldamento che resterà nella storia

Era il 19 aprile del 1989: prima delle semifinale di ritorno di Coppa Uefa tra Bayern Monaco e Napoli, tutti gli occhi erano già puntati sul Pibe de Oro…

Bastano due note di “Life is Life” per essere catapultati sul campo dell’Olympiastadion. È il 19 aprile del 1989, semifinale di ritorno di Coppa UefaBayern Monaco e Napoli sono pronte a scendere in campo per giocarsi la finale, dopo il 2-0 dell’andata. Ma quella partita, che gli azzurri pareggeranno 2-2, sta per diventare iconica per un altro motivo. Maradona, divisa blu del Napoli addosso e ricci neri al vento, ruba la scena a tutti ancora prima che la partita cominci.

Napoli e Bayern Monaco: la semifinale e “Life is Life”

Tra un palleggio e l’altro, tutti gli occhi sono puntati sul campione argentino: la storia del torneo – che i partenopei andranno a vincere contro lo Stoccarda – sembra essere già scritta. Sono passati 32 anni da quel giorno sul campo di Berlino ma il tempo non sembra aver scalfito il ricordo di tutti gli appassionati, che ancora non possono fare a meno di pensare al Pibe de Oro ogni volta che parte la hit degli Opus. E anche se Maradona non c’è più, le sue gesta calcistiche restano eterne per i tifosi di tutto il mondo, non solo quelli del Napoli.

 

Condividi
Secured By miniOrange