Notizie

CdS-Napoli, Ferrero: “De Laurentiis rosicone, voglio batterlo”

Il presidente della Samp lancia un guanto di sfida, in attesa della gara contro gli azzurri che andrà in scena domenica a Marassi

“La partita col Napoli voglio vincerla. Io voglio bene ad Aurelio, ma voglio batterlo perché mi piace quando rosica”. Parola di Massimo Ferrero: il presidente della Sampdoria ritroverà domenica il suo grande amico De Laurentiis, in occasione della gara di Marassi tra Sampdoria e Napoli in programma domenica pomeriggio. Nell’attesa che la sfida si sposti sul campo di calcio, l’imprenditore originario di Testaccio si limita a lanciare qualche frecciatina al collega. “Io e Aurelio non facciamo casting, siamo produttori. Spendiamo tanti soldi e vogliamo i risultati, però in questo momento pensiamo al campo – ha aggiunto il patron blucerchiato – Io amo la napoletanità, lo sapete. Voglio mandare un grande abbraccio a tutti i napoletani. Mi raccomando, venite a Genova stanchi, così fate un regalo a Ferrero e mi regalate vittoria e gioia”.

Ferrero: “Ranieri e Quagliarella non si toccano”

Massimo Ferrero ha anche parlato anche del suo concittadino Claudio Ranieri, che da due anni ormai siede sulla panchina della Samp. “Ranieri è il mio allenatore e non si tocca. Io lo stimo, perché è un grande uomo e non c’è nessun problema. Non ho fatto nessun casting sugli allenatori, io e Ranieri andiamo d’amore e d’accordo. A fine anno ci vedremo, io voglio fare una grande squadra. Ho visto Ranieri alla partita col Torino, abbiamo pranzato insieme, e lo rivedrò questo pomeriggio e lo abbraccerò. Quagliarella stesso discorso, gli ho detto che fin quando ci sarò io ci sarà lui”.

Condividi
Secured By miniOrange