Notizie

Napoli da record: venduti già 40mila biglietti per il Barça

cds NAPOLI – Elementare, Watson: e finirà come si sospetta (sarebbe clamoroso il contrario), con il San Paolo che starà con il nasino all’ingiù, ad ammirar le stelle. Da Messi a Griezmann, da Piqué a Busquets, tutto ciò ch’è «mes que un club» vale una notte «piena», da raccontarsi magari nel delirio di un’impresa che si sogna ad occhi aperti in una città che ha cominciato a contare le ore: quarantamila biglietti venduti, non s’è mai visto in questa stagione, non succedeva da un bel po’, e ora come contro il Real Madrid (quando furono in 56.695) sarà un’emozione travolgente in uno stadio che stavolta dovrebbe essere pieno.

Il record

Il San Paolo è cambiato, è migliorato (con i lavori per le Universiadi), però ha perso un bel po’ di posti: erano sessantaduemila, all’epoca, mentre il tetto, adesso, è di cinquantaquattro mila seggiole e basteranno, dovrebbero bastare, anche per far crollare il primato d’incasso di 4.484.302 di quel 7 marzo del 2017. Però il clima gioioso è lo stesso e il desiderio di calarsi nella atmosfera di un ottavo di finale di Champions contro Messi e il Barça sa di magia.

Lo scatto

Napoli-Barcellona s’avvicina, un po’ ha risentito della delusione per la sconfitta con il Lecce (e s’è avvertita la frenata) e ora aspetta che ci sia l’effetto esattamente contrario per le vittorie in Coppa Italia con l’Inter e quella di domenica a Cagliari: sei giorni ancora sino al fischio d’inizio e se la media verrà rispettata, duemila e cinquecento paganti al giorno, Fuorigrotta diventerà Piedigrotta, com’è inevitabile che sia, per aspettare la colonna sonora, per far sentire la propria voce, per lasciare un’impronta o almeno tentare di farlo, credendoci per davvero.

 

 

 

Condividi
Secured By miniOrange