NotizieSerie A

Gazzetta: Al via le nuove regole Fifa contro le manifestazioni discriminatorie

Da il napolista

Se una partita viene fermata dall’arbitro per comportamenti razzisti e/o discriminatori verrà dichiarata persa a tavolino

Partite sospese con sconfitta automatica a tavolino. Squalifica minima di 10 giornate. Alcune udienze disciplinari aperte al pubblico. Possibilità per le vittime di rendere testimonianza anche scritta.

Questa, come scrive la Gazzetta dello Sport, una parte delle sanzioni previste dalla Fifa (e che potrà essere applicata anche al Mondiale oltre che nelle qualificazioni) contro i cori razzisti e le manifestazioni discriminatorie, perché “i razzisti restano tra noi, nella vita civile come nel calcio”. La Federazione dopo 15 anni prova a semplificare le regole ead inasprirle per combattere in maniera più efficace la piaga del razzismo negli stadi e liberare lo sport dall’ombra di ogni tipo di discriminazione.

«Tranne che in circostanze eccezionali, se una partita viene fermata dall’arbitro per comportamenti razzisti e/o discriminatori verrà dichiarata persa a tavolino»

Nuova regola in vigore da lunedì che prevede tre step, prima il consueto annuncio ai tifosi per chiedere la cessazione dei cori, poi la sospensione con rientro negli spogliatoi e infine la sospensione definitiva con perdita a tavolino.

 

 

Condividi
Secured By miniOrange