Notizie

FOCUS – Osimhen e Mertens sono stanchi: in caduta libera il dato dei palloni toccati

da sigonfialarete

Victor Osimhen e Dries Mertens hanno fatto molta fatica nelle ultime due uscite, facendosi notare poco: i numeri

Le ultime due partite del Napoli hanno visto risultati altalenanti (una sconfitta in Europa League contro l’AZ Alkmaar e una vittoria a Benevento in campionato) ma, soprattutto, una piccola involuzione dal punto di vista delle prestazioni della squadra, forse stanca per i carichi di lavoro e per le tante partite ravvicinate. Un calo fisico che sembra aver coinvolto anche due giocatori che sono centrali per il progetto offensivo di Gattuso. Victor Osimhen e Dries Mertens hanno fatto molta fatica nelle ultime due uscite, facendosi notare poco e mantenendo sul numero 0 la casella dei gol.

FOCUS – Osimhen e Mertens sono stanchi: in caduta libera il dato dei palloni toccati

Come al solito, le statistiche vengono in aiuto meglio comprendere lo stato di salute di alcuni giocatori. Nel caso di Osimhen e Mertens, un dato in particolare balza all’occhio. Si tratta del confronto statistico delle ultime tre partite giocate dal Napoli per quanto concerne i palloni toccati. Nella gara contro l’Atalanta – terminata con un roboante 4-1 per i partenopei, la coppia composta dai due attaccanti aveva toccato in totale 92 palloni. Un dato che poi è sceso in maniera importante già contro l’AZ Alkmaar. Nella gara contro gli olandesi infatti i due giocatori hanno toccato il pallone per un totale di 75 volte. Il crollo della statistica arriva perentorio contro il Benevento. In due, soltanto 58 sono stati i palloni giocati. Una situazione di fatto maturata nell’arco di una sola settimana.

Inevitabile dunque pensare al turnover come strada utile per entrambi i giocatori. In particolare Mertens – più “anziano” e anche maggiormente coinvolto nella manovra di costruzione – potrebbe beneficiare di turni di riposo. D’altronde il Napoli ha molti giocatori che possono rimpiazzarlo in quel ruolo, seppur nessuno dei vari Fabian Ruiz, Zielinski o Insigne possa realmente dire di occupare quella posizione stabilmente. Petagna invece può rappresentare una utilissima alternativa a Osimhen. Oppure un prezioso sostegno nel momento in cui Gattuso deciderà di schierarli insieme. Così facendo, entrambi avranno più libertà e meno marcature.

 

Condividi
Secured By miniOrange