Notizie

CdS, Insigne show non basta al Napoli, Caputo beffa Gattuso al 95′

Un rigore al 95′ di Caputo beffa Gattuso. Prima la doppietta di Berardi, le reti di Zielinski e Di Lorenzo e un penalty di Insigne. Due legni per De Zerbi

di Pasquale Salvione

La strada del Napoli verso il quarto posto è ancora lunga. Il pareggio in casa del Sassuolo tiene vive le speranze ma non dà quella svolta che Gattuso si aspettava, soprattutto se si considera il tour de force che ora aspetta gli azzurri: le prossime sfide con Bologna, Milan, Juve e Roma saranno cruciali per la qualificazione in Champions. Ma l’amaro in bocca per il pareggio preso per un’ingenuità di Manolas al 95’ (rigore del 3-3 realizzato da Caputo) rischia di pesare molto anche sul morale degli azzurri, che, dopo aver sofferto a lungo, erano riusciti a ribaltare il risultato con un rigore di Insigne a un minuto dal 90’. Prima il Sassuolo era passato due volte in vantaggio con una doppietta di Berardi, mentre il Napoli aveva avuto la forza di riequilibrare due volte il risultato, prima con Zielinski e poi con Di Lorenzo.

Le difficoltà di Gattuso

L’amaro finale per Gattuso, che ha raccolto il secondo pareggio in campionato, è arrivato al termine di una serata complicata per il Napoli, che ha sofferto molto il palleggio del Sassuolo ma ha avuto il merito e la fortuna di non crollare, soprattutto quando è stato salvato dai legni (due colpiti di Berardi e Caputo). La ricetta di De Zerbi è stata sempre la solita: gioco corale, tanto possesso palla con costruzione dal basso, pressing alto  e tanta qualità nei suoi uomini migliori. Gli azzurri avevano anche sbloccato il risultato, ma Insigne è stato colto dal Var in fuorigioco millimetrico (un tacco della sua scarpa). Il vantaggio lo ha firmato invece Berardi su punizione, con deviazione di Maksmovic che ha beffato Meret (in campo con una maglia verde per scelta del presidente De Laurentiis). La reazione immediata del Napoli ha portato al pareggio firmato con un tiro da fuori di Zielinski, ma prima dell’intervallo De Zerbi è andato di nuovo in vantaggio con un rigore sempre di Berardi e concesso dall’arbitro per un contatto fra Hysaj e Caputo.

La rimonta ispirata da Insigne e la beffa finale

Una mazzata per il Napoli, che ha provato a reagire solo con due colpi di testa di Maksimovic. Il Sassuolo invece si è galvanizzato e ha sfiorato più volte il tris: Meret ha salvato alla disperata su Defrel, poi Berardi e Caputo hanno colpito una traversa e un palo in rapida sequenza. Gattuso sembrava stesse per finire al tappeto, ma è stato rivitalizzato due volte da Insigne e Di Lorenzo: il capitano prima ha costruito l’azione del pareggio firmato dal terzino, poi è stato lo stesso terzino a procurarsi il rigore che il capitano ha trasformato spiazzando Consigli. Storia del minuto 89. Poi l’ingenuità di Manolas, a recupero quasi scaduto, che è franato in area su Haraslin: 3-3 e Gattuso furioso. Quest’anno non gliene va bene una.

 

Condividi
Secured By miniOrange