Notizie

CdS, Napoli, per Gattuso prove d’orgoglio

Un tour de force fino all’inizio della primavera, il Napoli proverà a salvare la stagione con carattere, voglia e astuzia

NAPOLI – Qualche colto abitante del pianeta azzurro le ha scherzosamente definite le Idi di Marzo, ma tutto sommato non rievocano certo un evento storicamente felice, anzi, e così forse è meglio parlare di Primavera Azzurra. Sì, Gattuso aspetta la primavera: da domani al 21 marzo, a cavallo dell’equinozio e della partita con la Roma, il Napoli proverà (dovrà provare) a salvare la stagione con orgoglio, voglia, carattere e, perché no, anche astuzia. Cazzimma, ormai sdoganata ovunque: quella stessa incredibilmente smarrita negli ultimi istanti della sfida con il Sassuolo che, considerando il valore e le ambizioni di tre dei prossimi quattro avversari in campionato, dovrà essere coltivata e assimilata.

 

 

Il tour de force

Il carnet è stracolmo di eventi: domani al Maradona arriva il Bologna, tanto per cominciare, e poi a seguire per uno scherzo del calendario e del destino andranno in scena i pericolosissimi e decisivi incroci Championscon il Milan, il 14 marzo; con la Juve, il 17 marzo; e con la Roma, il 21 marzo. A primavera, per l’appunto. Tra l’altro, il tremendo tris sarà calato on the road: tra San Siro, lo Stadium e l’Olimpico. Prologo in casa e poi trasferte a gogò: più che un esame di maturità è proprio la discussione della tesi. E forse anche di più: bucare la qualificazione in Champions per il secondo anno consecutivo, perdendo così un indotto base di circa 50 milioni di euro (con possibilità di moltiplicazione), inciderebbe in maniera estremamente pesante sulla programmazione del futuro. Sulle ambizioni del club. E d’accordo, magari il rapporto tra Rino e il Napoli è già scritto, e non di certo su un contratto di rinnovo, ma centrare l’obiettivo varrebbe tanto per tutti. Società, allenatore, giocatori.

Condividi
Secured By miniOrange