Notizie

CdS-Napoli-Empoli, Spalletti e Andreazzoli amici del bel gioco

Luciano ha già fatto retrocedere Aurelio tre anni fa con l’Inter. Domenica si ritrovano al Castellani dove hanno iniziato e devono correre entrambi

di Alberto Polverosi

Luciano Spalletti ha sempre avuto un occhio attento e sensibile per gli allenatori della costa Nord della Toscana, per i massessi in particolare. Per esempio è un ammiratore di Silvio Baldini, oggi sulla panchina del Palermo. E soprattutto ha un legame forte, ma forte davvero, con Aurelio Andreazzoli che ha voluto con sé a Roma, in uno staff formato da Daniele Baldini e Marco Domenichini. Quando Spalletti lasciò la panchina dei giallorossi, indicò proprio Andreazzoli come suo sostituto. Domenica tornano avversari, sul campo dove tutt’e due hanno vissuto la prima parte significativa della loro carriera, il Castellani di Empoli. Non è la prima volta che succede e anche in questo caso il merito va a Spalletti che consigliò Aurelio al suo amico e suo ex presidente Fabrizio Corsi quando doveva riportare la squadra in A dopo la retrocessione di Martusciello, altro riferimento storico del club empolese, allievo dello stesso Spalletti nei campionati di fine anni Novanta. Empoli è il club più piccolo della Serie A, ma qui si intrecciano parecchie vie del calcio.

 

Champions e retroscessione

Dopo il debutto di Roma, Andreazzoli è diventato allenatore titolare in Serie A nel 2018-19, la stagione successiva alla promozione dell’Empoli firmata proprio da lui. Fu quello l’anno del primo incrocio fra i due allenatori toscani. Un incrocio amarissimo per Andreazzoli, professionalmente dolcissimo per Spalletti. All’andata, 1-0 per l’Inter al Castellani, ma sulla panchina degli azzurri c’era Beppe Iachini, che aveva preso il posto di Andreazzoli dopo 11 partite e che glielo avrebbe restituito a marzo. Era l’ultima giornata di campionato, l’Inter doveva vincere per forza per arrivare in Champions, all’Empoli bastava un punto per salvarsi. Finì 2-1 per Spalletti, con la rete in contropiede di Nainggolan a 9 minuti dalla fine.

Condividi
Secured By miniOrange