Notizie

CdS-È morto Hugo Maradona: era il fratello di Diego

Il decesso è avvenuto nella casa in provincia di Napoli per un arresto cardiaco: aveva 52 anni

È morto Hugo Maradona. Il fratello del Pibe de Oro, 52 anni, è stato stroncato in mattinata nella sua casa in provincia di Napoli per un arresto cardiaco. I sanitari del 118 non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. Anche lui, come Diego, è stato un calciatore: venne acquistato dalla società azzurra nel 1987 e poi girato in prestito all’Ascoli. Dopo alcune esperienze fra Spagna, Austria e Venezuela, chiuse la carriera a fine anni ’90 in Giappone. Un mese fa era presente allo Stadio Maradona in occasione dell’evento in onore del fratello prima della sfida contro la Lazio.

Se ne va un anno dopo la morte di Diego

Hugo se ne va a poco più di un anno di distanza dal fratello, scomparso in Argentina il 25 novembre del 2020. Recentemente il suo nome è salito alla ribalta delle cronache per la candidatura (poi sfumata) a consigliere comunale nelle liste di Catello Maresca, che correva alla carica di sindaco per il centrodestra.

I messaggi di cordoglio

Tantissimi i messaggi di cordoglio sotto l’ultima foto pubblicata su Instagram, nella giornata di ieri: “Riposa in pace”, “Sono davvero molto dispiaciuto”, “Una notizia terribile”. Hugo Maradona lascia la moglie Paola Morra, sposata nel 2016, e tre figli.

Il Napoli si stringe attorno alla famiglia

Anche il Napoli ha mostrato tutta la sua vicinanza con una nota sul sito ufficiale. “Il Presidente Aurelio De Laurentiis, il Vice Presidente Edoardo De Laurentiis, i dirigenti, lo staff tecnico, la squadra e tutta la SSC Napoli si stringono attorno alla famiglia Maradona e si uniscono al dolore per la scomparsa di Hugo”.

Il ricordo del sindaco che celebrò le sue nozze

Bacoli si stringe al dolore della famiglia Maradona, per la morte del caro Hugo. Abbraccio la moglie, Paola. Avevano scelto di vivere nella nostra terra. A Miliscola, al confine tra Bacoli e Monte di Procida – ha scritto sui social il sindaco di Bacoli, Josi Della Ragione – Ebbi l’onore, ed il piacere, di celebrarne le nozze civili. Fu un giorno emozionante e felice. Di Hugo ricorderò la semplicità. Era sempre tra la gente. Ed era diventato un figlio della comunità flegrea. Ricorderò i suoi racconti familiari dell’amato fratello. Diego. Possa riposare in pace“.

La carriera di Hugo Maradona

Dopo avere chiuso la sua carriera di calciatore, Hugo Maradona aveva deciso di tornare a vivere nella città che aveva conosciuto grazie al fratello e si era stabilito nel piccolo Comune di Monte di Procida, sulla costiera flegrea, a pochi chilometri di Napoli. Maradona junior venne acquistato dal Napoli nel 1987, quando aveva 18 anni, e giocò una singola partita in azzurro prima di essere girato in prestito all’Ascoli. La sua carriera è proseguita poi nel Rayo Vallecano, a Madrid, e nel Rapid Vienna in Austria, prima di tornare a giocare in Italia all’Ascoli. Chiuse la carriera negli anni successivi in Giappone e in Canada per poi iniziare una nuova pagina da allenatore prima in una scuola calcio e poi con piccole squadre delle serie dilettanti in Campania. Maradona viveva a Monte di Procida con sua moglie, mentre i suoi tre figli vivono negli Usa.

Il legale Pisani: “Conduceva una vita sana”

Il suo legale, Angelo Pisani, che lo aveva assistito in iniziative legali promosse in difesa del nome del fratello maggiore, lo ricorda come uno sportivo ancora in attività. “Conduceva una vita sana ed era rimasto attivo nel mondo del calcio“, dice.

Condividi
Secured By miniOrange