Mercato

Icardi al Napoli: super offerta di De Laurentiis

Cds

Offerti a Wanda Nara 6,5 milioni di ingaggio più bonus, per l’Inter pronto un assegno da 50 milioni. Nell’affare anche Milik

di Antonio Giordano

NAPOLI – L’ultima mossa, che poi non è mai così perché ce n’è sempre una successiva, bisognava pur farla in qualche modo, con una telefonata o magari due, con un’offerta e semmai pure due, con una invocazione o pure in questa volta con due: ma per uscire da quella bolla d’afa e provare a fermare le pulsazioni del mercato, è successo (ancora) di mettersi al cellulare, cavalcare l’onda e dialogare. Il giorno della verità non è fissato sul calendario, sarebbe domani e pure no, tanto fino al 2 settembre chi proibisce di scrivere quella definitiva, però adesso s’avverte perlomeno quel pizzico di impazienza utile a scuotersi e darsi un motivo di vita: Maurito Icardi ha varie destinazionidell’anima e Napoli, che l’ha invitato attraverso ogni suo esponente – da De Laurentiis a Giuntoli ad Ancelotti ai calciatori – a farsi un giretto perlustrativo con la testa, ora ci ha provato ancora e pure prepotentemente. E’ venuta l’ora delle scelte, quindici giorni passano rapidamente e possono pure volare, e val la pena riflettere alle pressioni che De Laurentiis ha esercitato sulla signora Wanda, affinché venissero dirottate al marito, esemplare di bomber per il quale conviene spendersi.

Icardi al Napoli: offerto Milik all’Inter

Le cose cambiano, da un momento all’altro, e dopo che Dzeko ha firmato con la Roma, si è tirato fuori dal mercato ed ha lasciato all’Interun vuoto «affettivo» nel bel mezzo dell’aera di rigore, il Napoli ha pensato che si possa fare egualmente questo affare facendoci entrare Milik: è stata una scossa e non è rimasta inascoltata nella Milano nerazzurra che certo non può permettersi di vivere con un attaccante come l’argentino fermo, a busta paga. E’ un capitale umano ed economico, va tutelato, altrimenti si riduce ulteriormente, come è già successo nell’ultimo semestre. Io ti do un Milik a te e tu mi dai un Icardi a me, così per vivere felici e contenti, dopo aver concordato ogni dettaglio.

Icardi al Napoli: la proposta di De Laurentiis a Wanda Nara

Ma la volontà degli interessati, a questo punto, è determinante per offrire l’ennesima spinta e lasciare che si possa passare dalle parole ai fatti: il Napoli, cioé De Laurentiis in persona, ha ribadito alla signora Icardi le bellezze della città, la sua innata empatia con gli argentini, e poi ci ha aggiunto la possibilità della Champions League, le prospettive di una squadra che – con quel popo’ di centravanti – avrebbe connotazioni inimmaginabili. Di soldi, inutile aggiungere, s’erano già sentiti e avevano avuto modo di incrociare le rispettive posizioni, prossime ad incrociarsi persino sui diritti d’immagine: uno chiede otto, l’altro offre sei e mezzo, e c’è sempre un bonus, un passo avanti e uno indietro che poi finisce per avvicinare per stringersi la mano, soprattutto se dovesse svanire la «Vecchia Signora».  Perché il fascino di Madame fa sempre presa e Icardi li lascerebbe volentieri aperta la porticina dell’auto che lo trascinerebbe nella Torino bianconera: ma c’è assembramento, si sa, alla Continassa, tra Higuain, Mandzukic e Dybala (che resta la possibilità più concreta, con lo scambio, per uscire da questo caos). E se invece non dovesse succedere assolutamente nulla? Uno ha diritto di chiederselo, anche perché ne va della propria carriera…..

Icardi al Napoli: l’offerta di De Laurentiis all’Inter

Il Napoli ha anche una terza via, volendo, se per caso all’Inter ritenessero di dover semplicemente accontentarsi del cash e rinunciare ad un attaccante che stia con Lukaku nei sedici metri: pagare, ma il giusto, o ciò che ritiene sia la valutazione ideale per chiuderla prima che sia troppo tardi. E qui le oscillazioni sono più nette: sessanta milionisanno di sacrificio, considerato poi i costi di gestione, a cinquanta si potrebbe anche stabilire l’appuntamento. Ma questi sono soldi, mica noccioline: ecco perché l’ultima mossa è sempre la prossima.

Condividi
Secured By miniOrange