Notizie

Gazzetta – Così Gattuso ha stimolato Insigne: “Non possiamo avere un capitano che non sorride”

napolipiu

Gennaro Gattuso spinge Lorenzo Insigne ad essere leader del Napoli, lo vuole sempre al centro del gioco partenopeo ed al fianco dei compagni.

Il gol messo a segno a Crotone è ancora negli occhi di tutti, così come l’assist al bacio per Lozano e le sgroppate difensive, quest’ultime fondamentali tanto quanto i gol. Ma dietro l’evoluzione di Lorenzo Insigne c’è anche un lavoro di Gennaro Gattuso, come racconta Gazzetta dello Sport:

Proprio alla cura dei particolari lo stimola Gattuso, cui vanno i maggiori meriti del suo rilancio. Perché, fuor di metafora, fra Ancelotti e Lorenzo un feeling profondo non era mai scattato. Allora spesso sostituito e non ritenuto indispensabile, oggi al centro del villaggio. Insigne dopo aver conquistato la “10” in Nazionale non ha esitato a ricordare: «Non ho mai avuto buoni rapporti con la piazza di Napoli». Quell’amarezza Gattuso l’ha tramutata in leva di orgoglio, ricordandogli: «Non possiamo permetterci un capitano che non sorride». Rino è stato capace di far sentire importante Lorenzo, che ha imparato a essere più sereno. Oggi per esempio non parla più di rinnovo – il contratto scade nel 2022 – perché si sente sicuro della sua forza e attende senza stress che la società ne voglia discutere.

La mossa di Gattuso di chiedere ancora di più ad Insigne sembra funzionare, dato che il capitano del Napoli oramai sembra orientato ad essere sempre più leader. La maturazione deve essere portata compimento, perché se il numero 24 riesce a dare continuità alle sue giocate, allora può essere veramente decisivo per la squadra azzurra.

Condividi
Secured By miniOrange