Ce Altro

Gattuso: “La ribellione di Napoli? C’è gente che non può mettere il piatto a tavola”

 

Gennaro Gattuso, parla degli scontri di Napoli e richiama l’attenzione del governo: “C’è gente che non può mettere il piatto a tavola”.

Gennaro Gattuso interviene sugli scontri a Napoli. “Gli incidenti sono sbagliati, certe cose non dovrebbero accadere”. Gattuso, punta l’attenzione su un aspetto molto delicato della crisi economica alimentata dal Covid: “Chi governa deve capire che milioni di persone non se la passano bene e hanno bisogno del piatto di pasta a tavola”.

Gattuso abbandona per un momento le cose di campo, gli azzurri sono attesi dalla Real Sociedad, che sui social ha lanciato la sfida. È impossibile ragionare solo di calcio proprio adesso che il Paese attraversa un momento molto delicato.

L’emergenza coronavirus è esplosa di nuovo. Paura e rabbia si sono saldate nella protesta avvenuta proprio a Napoli qualche giorno fa. Gli scontri di Napoli, hanno lasciato il segno. E fatto scattare un campanello d’allarme.

La violenza non può essere mai giustificata. Gattuso , dice la sua sugli scontri di Napoli:

Scontri a Napoli? Sono sbagliati, non dovrebbero succedere. È un momento particolare e non bisogna dimenticare che c’è gente che fa fatica ad arrivare a fine mese”.

Gattuso, aggiunge: “Ci sono persone che facevano fatica anche prima della crisi provocata dal Covid. Chi governa deve capire che milioni di persone non se la passano bene e hanno bisogno del piatto di pasta a tavola. E questa cosa non può essere sottovalutata”, ha concluso il tecnico del Napoli.

Condividi
Secured By miniOrange