Notizie

Demme: “siamo un grande gruppo possiamo puntare in alto”

Il bello del calcio

Diego Demme, nuovo perno centrale della squadra di Gattuso e autore di un gol fondamentale nella vittoria per 2-4 al Ferraris contro la Sampdoria, ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Sky Sport: “È stato molto bello segnare, ho scelto davvero un gran momento per aiutare la squadra”.

Il centrocampista azzurro ha parlato di cosa significa per lui chiamarsi Diego giocando nel Napoli e dei suoi idoli da ragazzo: “Non voglio essere paragonato a Maradona perché è il miglior calciatore della storia del calcio. Mio padre era un grandissimo tifoso di Diego ed è per questo che ha scelto questo nome per me. Da ragazzo ero un grande fan di Gattuso e Pirlo, a centrocampo erano una coppia molto forte che ammiravo nel Milan, giocavano molto bene insieme perché uno lottava e l’altro aveva una grande tecnica e visione di gioco. Loro erano i miei idoli quand’ero bambino sicuramente”.

Sul grande impatto avuto sin da subito al Napoli: “Io sono soltanto una parte di questo cambiamento della squadra. Tutto il gruppo si allena duramente adesso ve lo assicuro. Abbiamo tanta qualità in mezzo al campo ed io sono solo uno dei tanti bravi giocatori a disposizione del mister”.

Infine una battuta sugli obiettivi che il Napoli deve porsi adesso per questa stagione: “Dobbiamo arrivare ai 40 punti il prima possibile come ha detto l’allenatore, soltanto dopo penseremo ad altri obiettivi come l’Europa. È ancora possibile arrivare in Europa League o in Champions League ma dobbiamo fare un passo alla volta per poter puntare in alto”.

Condividi
Secured By miniOrange