NotizieSenza categoria

Cds,Spadafora: “Ronaldo ha violato protocollo. Diverse anomalie in Juve-Napoli”

immagini internet

Le parole del Ministro delle Politiche giovanili e dello Sport: “Non abbiamo valutato la sospensione del campionato di Serie A in questo momento”

ROMA – “Abbiamo vissuto una prima fase in cui abbiamo avuto il coraggio di prendere decisioni drastiche che ci hanno salvato, anche rispetto ad altri Paesi. Purtroppo oggi, è una critica che va anche a me stesso, le misure pensate durante l’estate per prevenire questa seconda ondata, misure prese come sistema Paese, Governo, regioni e una parte di cittadini, non hanno prodotto gli effetti che aspettavamo. Questo è un dato. I due casi più emblematici sono il sistema dei trasporti locali e la tenuta del sistema sanitario” ha dichiarato il Ministro delle Politiche giovanili e dello Sport Vincenzo Spadafora a ‘Che tempo che fa’ su Rai3.

Spadafora su Ronaldo e Juve-Napoli

Sulla polemica con Ronaldo, Spadafora ha spiegato: “Non ci siamo sentiti, con tutto il rispetto. Un episodio non piacevole, all’andata ha violato il protocollo e questo è un dato di fatto, perché c’è anche un’indagine aperta dalla Procura di Torino”. Poi, sulla sentenza Juventus-Napoli: “È una sentenza che non discuto, ma sicuramente maturata in una situazione con diverse anomalie”. Il Ministro delle Politiche giovanili e dello Sport, sul campionato di Serie A, ha detto: “Non abbiamo valutato la sospensione del campionato in questo momento. La Serie A si è data un protocollo che non ha funzionato perché non è stato rispettato. Altri esempi a livello nazionale si sono create delle vere e proprie bolle, come l’NBA. Le nostre bolle sono state con metodi discutibili”.

Le parole di Spadafora sul lockdown

I centri sportivi all’aperto restano fruibili, all’interno non si potranno praticare sport di contatto. Un modo per evitare che tutti i ragazzi siano costretti ad andare solo nei parchi e all’aperto per fare una sacrosanta attività fisica. 3 DPCM in 11 giorni sono tanti, non escludo sia necessario un lockdown a livello regionale, in accordo con le regioni, con chiusure in aree precise. Potremo monitorare ciò che resta aperto come funzionerà e che tipi di contagi ci saranno” sono le parole di Spadafora.

Condividi
Secured By miniOrange