Notizie

CdS-Verona-Napoli 1-2: Osimhen rilancia Spalletti

Una doppietta dell’attaccante nigeriano rilancia gli azzurri. Traversa colpita da Mario Rui. Inutile il gol di Faraoni, poi espulso nel finale insieme con Ceccherini

di Pasquale Salvione

Il Napoli è ancora vivo. Spalletti sbanca Verona con super Osimhen e si riscatta dopo il brutto ko interno con il Milan: gli azzurri restano aggrappati al treno scudetto con tre punti di distacco dai rossoneri, che conservano il primato davanti all’Inter. La vittoria al Bentegodi porta la firma dell’attaccante nigeriano, come al solito devastante: due gol, uno per tempo, che lo portano a 9 reti in campionato. Ma il successo del Napoli è soprattutto merito di Spalletti, che ha vinto il confronto tattico con Tudor, sempre effervescente in panchina ma oggi messo al tappeto dalle scelte dell’allenatore azzurro. Nuovo modulo (4-3-3), centrocampo irrobustito da Anguissa (tornato ad alti livelli) e decisione di scavalcare la pressione veronese con continui lanci lunghi alla ricerca di Osimhen. Una strategia che ha consentito al Napoli di sviluppare molto in verticale, ma soprattutto ha reso inutile la famosa pressione a tutto campo del Verona. Alla fine possesso palla equilibrato ma netta supremazia offensiva azzurra, con la squadra di Tudor che ha chiuso con un solo tiro nello specchio, quello del gol di Faraoni nel finale.

Condividi
Secured By miniOrange