Notizie

CdS, Napoli-Spezia 1-2: Gattuso, clamorosa sconfitta

Terzo ko nelle ultime cinque partite per gli azzurri, sconfitti al Maradona in 11 contro 10. Non basta Petagna, Italiano firma l’impresa con un rigore di Nzola e con Pobega

di Pasquale Salvione

Terza sconfitta nelle ultime cinque partite, terza sconfitta stagionale in casa, sfumata la possibilità di accorciare dalle prime della classe e quarto posto lasciato al Sassuolo. Il Napoli perde in casa contro lo Spezia in 10 ed esce incredulo dallo stadio Maradona. I numeri in classifica condannano Gattuso, ma l’analisi della partita conferma all’allenatore uno dei grandi problemi di questa squadra: concretizzare tutte le occasioni create. Anche stavolta una sproporzione incredibile: gli azzurri hanno chiuso con 29 tiri (ne avevano fatti 15 nei primi 45 minuti, 8 solo quelli di Insigne) e hanno segnato un solo gol, con Petagna. Troppo poco per vincere una partita contro un avversario scomodo come lo Spezia, che ha saputo soffrire a lungo e a portare a casa tre punti preziosissimi anche con un uomo in meno.

Il Napoli crea tanto ma non concretizza

Le assenze di Osimhen e Mertens stanno pesando molto, forse troppo, per un Napoli che non riesce a trovare continuità di risultati. A Cagliari domenica aveva giocato una grande partita, segnato quattro gol e portato a casa i tre punti, stavolta con lo Spezia ha giocato bene, ha creato tanto, ma ha segnato solo un gol ed è stato punito nell’incredibile finale. Eppure gli azzurri avevano iniziato la partita con una intensità incredibile creando occasioni a ripetizione: Insigne, Politano, Insigne, Fabian Ruiz, Insigne, Insigne, Politano, Lozano, Insigne e Politano. Dieci errori in fase conclusiva che hanno impedito a Gattuso di andare al riposo in vantaggio.

Petagna non basta, Gattuso ko in 11 contro 10

L’ingresso di Petagna per Politano ha dato subito la scossa nella ripresa dopo altre due occasioni fallite da Lozano: l’ex Spal ha trovato la deviazione vincente su un’imbeccata di Di Lorenzo e regalato il vantaggio al Napoli. Un episodio in area azzurra però ha cambiato tutto: Mariani ha giudicato da rigore un leggero contatto tra Fabian e Pobega. Dal dischetto Nzola non ha sbagliato. Il Napoli ha reagito con Lozano(altra clamorosa chance fallita) e poi sembrava avere un’autostrada davanti dopo l’espulsione di Ismajli per doppio giallo. Ma in inferiorità numerica lo Spezia ha trovato l’insperato raddoppio con Pobega, bravo nel tap-in dopo un palo colpito dal solito Nzola. Gattuso con Elmas, Lobotka e Llorente le ha provate tutte nel finale per evitare il ko, ma anche in pieno recupero anche i nuovi entrati Elmas e Llorente hanno chiuso la giornata sprecando altre incredibili occasioni. La Befana ha fatto un brutto regalo al Napoli, per Gattuso c’è ancora tanto da lavorare.

Condividi
Secured By miniOrange