Notizie

CdS-Napoli, Spalletti non parla: tutto lo staff in conferenza stampa

A sorpresa, a presentare il match contro il Torino, si sono presentati tutti i collaboratori del tecnico di Certaldo, che ha voluto rendere merito al lavoro di tutto il gruppo squadra

E’ stata una stagione difficile dal punto di vista della preparazione atletica. L’80% della rosa ha avuto il Covid, che ha strascichi non di poco conto a livello muscolare“. Parola del preparatore atletico del Napoli Francesco Sinatti. Giornata di vigilia in casa azzurra: ma il tecnico Luciano Spalletti non ha parlato in conferenza stampa, lasciatondo spazio a tutti i suoi collaboratori tecnci, come per dare merito al lavoro stagionale di tutto il gruppo squadra. Sono stati proprio loro a parlarea alla vigilia del match che vedrà impegnati gli azzurri all’Olimpico Grande Torino contro la band di Ivan Juric (con fischio d’inizio alle 15). E a tirare le somme della stagione.

 

Napoli, parola al preparatore atletico Sinatti: “L’80% della rosa ha avuto il Covid”

Sinatti ha quindi aggiunto: “Occorre diversificare gli infortuni. Oltre al discorso Covid, abbiamo avuto stop traumatici come quello di Victor Osimhen, episodi che fanno storia a sé. Inoltre, è chiaro che i tantissimi impegni ravvicinati non possono non incidere dal punto di vista fisico“. La parola passa quindi allo storico assistente di Spalletti Daniele Baldini: “Perché il girone di ritorno è stato diverso dall’andata? Non credo esista un’unica spiegazione: abbiamo avuto il Covid, la Coppa d’Africa, gli infortuni. Ma non c’è mai stato il minimo calo di disponibilità dei ragazzi, che hanno sempre dato tutto“.

Napoli, Calzona: “Scudetto? Preferisco fare un plauso ai ragazzi per la qualificazione alla prossima Champions”

Le domande si spostano quindi su Francesco Calzona, ex vice di Maurizio Sarri e ora di nuovo al Napoli come collaboratore di Spalletti. A lui la domanda di confronto col campionato da 91 punti è d’obbligo. Dries Mertens sostiene di essere più deluso quest’anno per il mancato Scudetto: “C’è dispiacere, ma rammarico no. E’ un concetto diverso – spiega Calzona, a cui ha fatto eco, con lo stesso ragionamento, il vice del tecnico di Certaldo Marco Domenichini -. Ritengo che quest’anno non ci fossero le condizioni per arrivare primi. E comunque occorre sottolineare che tutto il gruppo ha centrato il grande obiettivo che ci si era prefissati a inizio stagione, ovvero la qualificazione alla prossima Champions League“.

Condividi
Secured By miniOrange