Notizie

CdS-Napoli-Milan 0-1: Giroud firma un colpo da scudetto

Pioli sbanca il Maradona con una rete dell’attaccante francese a inizio ripresa e ora è primo da solo a +2 sull’Inter. Notte amara per Spalletti, che ora deve guardarsi anche dalla Juve

di Pasquale Salvione

Lo scontro scudetto è del Milan, la benedizione di Maradona non è bastata al Napoli. Un gol di Giroud regala la pesantissima vittoria a Pioli che si prende la vetta solitaria della classifica e sorpassa l’Inter, ora a -2 (anche se Inzaghi ha sempre una partita in meno da recuperare contro il Bologna). Notte amara invece per Spalletti, che incassa la quarta sconfitta in casa in campionato, probabilmente dice addio ai sogni di gloria e ora dovrà guardarsi anche dal grande rientro della Juve, ormai salita a -4.

Poche emozioni al Maradona

Non è stata una partita esaltante a Fuorigrotta, molto tattica, senza grandi emozioni, decisa da un episodio che il Milan ha saputo capitalizzare al meglio. Spalletti ha scelto il centrocampo di qualità con Lobotka e Fabian Ruiz dietro a Zielinski, ma non ha trovato mai quella superiorità nel palleggio che cercava. Ha iniziato con più voglia il Napoli, ma ha costruito poco per sperare nel vantaggio: una girata alta di Rrahmani e un rasoterra a lato di Osimhen. Nemmeno un tiro nello specchio per tutto il primo tempo (e due cartellini gialli per Koulibaly e Rrahmani), anche perché il Milan con il passare dei minuti ha preso le misure e ha costruito la sua partita sulla solidità del centrocampo, con Kessie a schermare la coppia centrale TonaliBennacer. Leao è stato l’unico a infiammare un po’ la scena, con i suoi continui cambi di passo e l’unica conclusione (debole) verso Ospina.

Decide un episodio

L’episodio della svolta è arrivato a inizio secondo tempo, anche in maniera molto fortunata per il Milan: un tiro di Calabria dal limite è stato deviato in mischia da Giroud, che ha messo fuori causa Ospina e ha potuto liberare tutta la sua gioia insieme con i compagni. Una vera mazzata per il Napoli, che ha fatto fatica a reagire anche perché da quel momento in poi la squadra di Pioli è stata brava a gestire con ordine. Solo un tiro centrale di Osimhen, prima della girandola di cambi di Spalletti: Ounas, Elmas, Mertens, Anguissa e Lozano per l’arrembaggio finale che non ha dato però frutti. Una girata a lato di Ounas, una grande parata di Maignan su Osimhen: troppo poco per acciuffare il pareggio. Alla fine fa festa solo il Milan che porta a casa i tre punti anche con gli ingressi di Krunic, Rebic, Saelemaekers, Florenzi e Ibra. Spalletti incassa la prima sconfitta in campionato contro Pioli, per il Napoli è una notte da dimenticare il prima possibile.

Condividi
Secured By miniOrange