Notizie

CdS, Napoli, la finale di Gattuso: è a rischio e non può sbagliare

Partita delicata quella con la Juve, resa più “povera” dalle tante assenze, ma carica di significati

Napoli-Juve di chi non ci sarà: Buffon (l’unico disponibile, ma sicuramente in panchina); ManolasBonucci (anche lui al massimo in panchina), KoulibalyHysaj, Ramsey, Demme, Arthur, Ghoulam; Dybala, Mertens. È una squadra che può tranquillamente puntare alla zona-Champions. Domani Napoli-Juve sarà un po’ più povera quando invece ci sarebbe bisogno di immaginare una partita un po’ più ricca del solito. Nessuna delle due sta giocando un calcio che ruba l’occhio. Con una differenza sostanziale però: la Juve sta dietro e vince, il Napoli sta dietro e perde. Almeno questo dice l’ultima parte della stagione, dalla sfida in Supercoppa (vinta dalla Juve e persa dal Napoli) in poi. La squadra campione d’Italia ha trovato il suo equilibrio rimettendosi nel solco della sua storia, la sua rivale invece quell’e- quilibrio l’ha perso. Probabilmente molto è dipeso proprio dalla Supercoppa, quando era stato il Napoli a creare le occasioni più nitide (il colpo di te- sta di Lozano sullo 0-0, il rigore di Insigne sullo 0-1), ma il trofeo era finito fra le mani di Pirlo. Quella sera, tutto è cambiato nella stagione delle due squadre.

Condividi
Secured By miniOrange