Mercato

CdS-Napoli, Giuntoli a caccia di attaccanti: l’elenco completo per i gol del futuro

A fine stagione sostituire Mertens e Insigne non sarà semplice: in due hanno firmato sinora 262 reti azzurrissime

di Antonio Giordano

Non si trovano così su due piedi 262 gol: ed è pure inevitabile che ciò ch’è stato in dieci anni o giù di lì, in una somma che ha contribuito a fare la differenza e – statisticamente – a riscrivere la Storia, si possa individuare dalla sera alla sera, passando da un campo all’altro, girando l’Italia e anche l’Europa, inseguendo scugnizzi di fatto che sappiano come colmare quel vuoto. Un altro Insigne, con il «tiraggiro» inserito, è difficilmente replicabile; e pure qualcuno che somigli a Mertens, che viva da ala per un periodo e poi scopra, un bel giorno, d’essere un (gran) centravanti, è materia oggettivamente rara. Ma qualcosa bisognerà pur inventarsi (…)

I gioielli del Sassuolo

(…) A Reggio Emilia, c’è una così bella gioventù da restare incantati e Cristiano Giuntoli, il ds, e Maurizio Micheli, il capo dell’area scouting, sono andati un paio di volte a dare un’occhiata: in epoca non sospetta, si sono informati sulla fattibilità di un’operazione in prospettiva, colpiti dalla elasticità di Hamed Junior Traore (22), poi hanno continuato ad osservare l’universo calcio, sempre innamorati di Domenico Berardi (27), che però predilige giocare a destra per chiudere con il sinistro. Dettagli!(…)

Tutti gli altri nomi

(…) Nel Feyenoord, sta facendo sfracelli Luis Sinisterra (23 anni a giugno), colombiano che vola, che sa stringere verso il centro, che ha il senso del gol (18 per il momento) e per il quale ci vorrebbero una ventina di milioni di euro, se intanto il prezzo non è già lievitato (…) A Bruges sono cresciuti due ragazzi con caratteristiche diverse ma con profili che sono stati già memorizzati: Charles De Ketelaere(21) è arrivato a diciassette reti, quante ne bastano per sentire intorno a sé il vociare del mercato, perché a quell’età, se hai dimostrato di saper fare tante cose – il trequartista o anche l’esterno – e segni con questa frequenza, è inevitabile l’accerchiamento. La stessa condizione vissuta da Noao Lang (23 a giugno) che sempre con il Bruges e con otto gol ha finito per scuotere il Napoli, e non solo, che l’ha introdotto nel data-base di Castel Volturno. In quella memoria gigantesca, c’è spazio per chiunque sia un ragazzo di enormi speranze, uno come Khvica Kvaratskhelia (21), georgiano del Rubin Kazan, uno che ondeggia sulla corsia di sinistra, uno che è in piena formazione, uno che ha bisogno dei suoi spazi

Condividi
Secured By miniOrange