Notizie

CdS-Lobotka ci crede: “Napoli, è ancora tutto aperto per lo scudetto”

Dal ritiro della Slovacchia il centrocampista azzurro ha parlato del proprio buon momento e della corsa allo scudetto

Stanislav Lobotka sulle tracce di Marek Hamsik. Il paragone con l’illustre connazionale ha accompagnato fin dall’inizio l’avventura italiana del centrocampista slovacco del Napoli, diventato ormai un punto fermo della squadra di Spalletti dopo le difficoltà durante la gestione Gattuso.

Lobotka-Skriniar, la corsa allo scudetto parla slovacco

Certo raggiungere lo score di gol e di presenze che lo storico numero 17 ha ottenuto con la maglia azzurra sembra improbabile, ma Lobotka sogna di conquistare ciò che Hamsiknon è riuscito a ottenere, ovvero lo scudetto. Grazie alla vittoria sull’Udinese la rincorsa del Napoli sul Milan continua, ma dal ritiro della propria nazionale Lobotka ha svelato di aver affrontato il tema scudetto con l’amico Milan Skriniar, colonna dell’Inter: “Milan e io siamo abbiamo già parlato delle partite del weekend. Ci incoraggiamo a vicenda e ci scherziamo più. Incrociamo le dita l’uno per l’altro” ha sorriso Lobotka.

 

Lobotka avvisa il Napoli: “Inter e Milan squadre da battere”

Riguardo alle avversarie più pericolose, Lobotka ha riconosciuto i meriti della Juventus per la rimonta effettuata, ritenendo però ridotte le chances dei bianconeri di inserirsi nella corsa al titolo: “Ci sono ancora 24 punti a disposizione e tutto può succedere. La Juventus era partita molto male, ora è rientrata, ma chi sta davanti gioca molto bene e secondo me le avversarie più pericolose per noi sono le milanesi. Le prossime tre partite saranno molto difficili contro Atalanta, Fiorentina e Roma, ma dovremo conquistare il massimo”.

L’orgoglio di Lobotka: “Quest’anno sono protagonista”

Lobotka ha infine espresso il proprio entusiasmo per gli imminenti sfide amichevoli che attendono la Slovacchia, che non si è qualificata per i playoff Mondiali, contro Norvegia e Finlandia: “Rispetto alla scorsa stagione sto giocando molto di più nel club, mi sento bene fisicamente e mentalmente e voglio fare bene anche in queste gare con la nazionale, giocare match internazionali è sempre bello. Non le vedo come gare amichevoli, vogliamo vincere“.

Condividi
Secured By miniOrange