Notizie

CdS-Lazio-Napoli 1-2: Insigne e Fabian Ruiz riportano Spalletti al primo posto

Incredibile all’Olimpico: la squadra di Sarri gioca meglio ma spreca troppo, poi viene colpita a metà ripresa. Prima del 90′ il pareggio di Pedro, all’ultimo secondo il gol vittoria del centrocampista spagnolo

di Pasquale Salvione

Un gol che può essere la svolta della stagione, una notte che può regalare al Napoli un rush finale incandescente: Fabian Ruiz ha firmato il colpo all’Olimpico al 94’ e ha fatto impazzire di gioia Spalletti, corso ad esultare insieme alla sua squadra sotto al settore ospiti. Una vittoria che riporta gli azzurri al primo posto in classifica e ha il sapore della beffa per la Lazio, colpita da Insigne a metà ripresa e poi capace di pareggiare con una magia di Pedro poco prima del 90’. In pieno recupero poi il ricamo di sinistro del centrocampista spagnolo, il suo sesto centro in campionato che ora rilancia prepontemente il Napoli nella lotta scudetto, proprio nella settimana che lo porterà alla supersfida con il Milan di domenica prossima.

Una grande Lazio non basta

La Lazio esce dal campo con l’amaro in bocca, ha perso una partita che ha giocato a lungo molto meglio del Napoli e in cui ha avuto la colpa di non concretizzare le numerose palle gol create, anche perché si è trovata di fronte un Ospina che alla fine è risultato uno dei migliori in campo. La squadra di Spalletti, almeno nella prima ora, ha sofferto molto la capacità di palleggio dei biancocelesti, ha faticato a costruire gioco ed è stata spesso presa d’infilata. L’ingresso in campo di Elmas al posto del deludente Zielinski ha poi dato un’improvvisa vivacità agli azzurri, capaci di trovare il vantaggio con Insigne e poi bravissimi a firmare l’impresa a pochi secondi dalla fine.

 

Condividi
Secured By miniOrange