Notizie

Cds, Benevento-Napoli 1-2: decide Petagna nello show dei fratelli Insigne

Apre un gol del giallorosso Roberto, pareggia con un sinistro a giro l’azzurro Lorenzo. Poi entra il bomber e regala la vittoria a Gattuso

di Pasquale Salvione

Il derby dei fratelli di Frattamaggiore, in provincia di Napoli, lo decide un ragazzo di origini friulane. Lo show dei fratelli Insigne, mattatori della giornata, viene chiuso da una zampata di Petagna, l’asso nella manica di Gattuso che porta a casa tre punti sofferti ma meritati contro l’amico di una vita, Pippo Inzaghi. Il Benevento sogna a lungo un pomeriggio di festa davanti ai mille tifosi del “Vigorito” grazie alla magia di RobertoInsigne, al primo gol in serie A contro la sua squadra del cuore. Ma poi è il fratello Lorenzoa lanciare la rimonta del Napoli, con un fantastico tiro a giro da fuori, stavolta non di destro come al solito, ma di sinistro. E dalla panchina sono decisive le mosse di Gattuso, che la vince sull’asse PolitanoPetagna, che firma il suo primo gol ufficiale con la maglia azzurra.

 

 

Roberto Insigne apre la partita

E’ stato un pomeriggio vibrante a Benevento, una partita bella ed emozionante, ricca di spunti e di belle giocate. Come già successo con l’Az in coppa, il Napoli ha tenuto sempre in mano il pallino del gioco, con il 66% di possesso palla. Ma anche stavolta nella prima parte di gara è stato poco veloce, poco intraprendente, poco incisivo. E così, come piace dire a Gattuso, ha fatto per buona mezzora il solletico al Benevento, che invece ha punito alla prima vera occasione. Una dormita di Manolas a centro area ha lasciato spazio a Roberto Insigne, bravo a trovare di sinistro l’emozionante gol nella sfida contro il fratello. Dopo aver chiesto un rigore per un fallo di Foulon su Lozano lanciato a rete, il Napoli ha reagito con veemenza e ha sfiorato più volte il pari (Fabian Ruiz alto, super Montipò su Insigne, palo esterno di Lozano e traversa di Manolas).

 

 

Lorenzo Insigne e Petagna la ribaltano

Un pareggio trovato a inizio ripresa con Lorenzo Insigne, pescato però dal Var in chiara posizione di fuorigioco. La scossa l’ha data dalla panchina Gattuso, con Politano e Petagna al posto degli non entusiasmanti Lozano e Mertens. Con loro il Napoli ha cambiato marcia e ha ribaltato la partita: prima il fantastico sinistro a giro di Lorenzo Insigne, poi il raddoppio confezionato da Politano e firmato proprio da Petagna. Inzaghi ha pagato la scelta prima dei due gol di togliere una punta (Caprari) e di mettere un difensore in più (Tuia): da quel momento Gattuso ha preso il sopravvento, anche se ha dovuto soffrire fino alla fine perché il Benevento non si è arreso mai, sfiorando il pari con Sau in pieno recupero dopo un incrocio dei pali spezzato da Politano. Alla fine la festa è tutta azzurra, ma questo Benevento esce dal derby a testa alta.

Condividi
Secured By miniOrange