Notizie

CdS, Maradona, il preparatore atletico svela come si allenava Diego: “Un animale competitivo”

Elvio Paolorosso rivela: “Anche al 30% era superiore a qualsiasi giocatore al mondo”

BUENOS AIRES (ARGENTINA) – Diego Armando Maradona continua a far parlase di sè, anche dopo la morte. Il Pibe de Oro in campo è stato una vera e propria macchina da guerra, frutto di un talento smisurato e di una preparazione fisica importante che gli ha permesso di resistere alle tante botte subite sul rettangolo verde. A svelare i segreti sul fisico del Diez è il preparatore atletico ElvioPaolorosso, che racconta come divenne il suo personal trainer: “Diego tornava dal Mondiale in Usa e il suo storico preparatore fisico, Signorini, era in Giappone, pertanto chiamarono me”.

Paolorosso ricorda Maradona

A Corrientes ci allenavamo la mattina, nel pomeriggio andavamo a pescare i dorado e la sera li mangiavamo. Lì ho conosciuto il Diego del popolo, quello umile, non il famoso. Nel ’95 Diego andò a giocare al Boca e mi portò con sé. Era un uomo semplice Diego. Ma c’era anche Maradona, che lo ha superato”. Poi ricorda che una volta gli disse: “‘Per me sei il migliore del mondo, non ci sono dubbi, ma dopo ci sarà l’essere umano e io non farò nulla che vada contro natura, perché ti amo, ti ammiro e sei patrimonio argentino’. Diego era fisicamente un privilegiato perché pur non badando a se stesso, avendo qualche squilibrio, non sempre si allenava a pieno regime, non cercava mai di migliorare la gamba sinistra, stava sempre bene”.

 

 

 

Condividi
Secured By miniOrange