Europa League

Cds: Napoli, fiato sospeso: aumentano i casi Covid all’Az Alkmaar

Il club olandese ha annunciato nuove positività

NAPOLI – Aumentano i casi di positività alCovid-19 in casa Az Alkmaar. Il club, prossimo avversario del Napoli in EuropaLeague ha infatti pubblicato una nota sul proprio sito web dalla quale si apprende che “Martedì sono state rilevate nuove infezioni coronavirus all’interno del gruppo di giocatori. Attualmente si sta valutando l’entità dei contagi. L’AZ è in stretta consultazione con KNVB, GGD e UEFA”. Secondo le norme Uefa, la gara può essere disputata se sono a disposizione almeno 13 elementi (tra i quali almeno un portiere): il club olandese non ha specificato il numero dei nuovi contagiati, che vanno ad aggiungersi ai precedenti 9, suddivisi tra quattro membri della prima squadra, tre dello staff e due della Primavera.

 

 

“L’AZ può mettere a rischio l’incolumità dei giocatori”

 “Al Napoli faremo i tamponi come da protocollo e per giovedì avremo le risposte. Per quanto riguarda l’Alkmaar ed i positivi, rientriamo nella questione del buon senso. Da tecnico riscriverei protocolli adeguati a questo periodo molto simile al primo Covid”. Lo ha dichiarato ai microfoni di Radio Punto Nuovo il prof. Vincenzo Mirone, responsabile Tamponi Covid19 del Napoli ed ordinario di Urologia all’Università Federico II: “Forse la UEFA dovrebbe intervenire visto che riguarda una partita di Europa League, esattamente come è intervenuta la Lega per quanto riguarda la questione sulla partita JuventusNapoli. Il Genoa ci è costato due positivi, Elmas e Zielinski. All’Alkmaar ci sono anche più positivi e metteremmo a rischio i nostri giocatori, è evidente ci sia preoccupazione. Oggi pomeriggio arriverà l’ultimo tampone che manca”.

Condividi
Secured By miniOrange