Notizie

Calvario Ghoulam: che bello rivederti sfrecciare sulla fascia sinistra

Rivedere Faouzi Ghoulam sfrecciare sulla fascia sinistra è stato bellissimo per tutti i tifosi del Napoli. Il terzino sinistro algerino oramai da tempo sembrava sparito dai radar, tanto che Gennaro Gattuso spesso gli ha preferito Hysaj, da adattato a sinistra. Fino a qualche settimana fa Hysaj e Mario Rui si alternavano sulla fascia mancina di difesa e Ghoulam sembra completamente sparito dalle rotazioni. Poi col Granada l’algerino è tornato in campo mettendo in mostra una buona condizione fisica.

Ghoulam cronaca infortuni

In questi anni tantissime sono state le critiche rivolte a Ghoulam. C’è chi lo ha definito oramai un ex calciatore. E’ vero che una rondine non fa primavera e che quindi bisognerà valutare Ghoulam nel medio-lungo periodo, ma le due prestazioni con Granada e Benevento sembrano aver restituito un calciatore quantomeno integro fisicamente e psicologicamente. Si, perché proprio la testa sembrava giocare brutti scherzi al terzino del Napoli che ha dovuto fare i conti anche con una serie di infortuni molto pesanti. Basta guardare la cronaca degli infortuni di Ghoulam, offerta da transfermarkt per rendersi conto di cosa ha dovuto superare il calciatore a cominciare dalla stagione 2017/18:

  • Coronavirus: 14 giorni, 4 partite perse
  • Infortunio muscolare: 107 giorni, 20 partite perse
  • Problemi al ginocchio: 4 giorni, 2 partite perse
  • Operazione al ginocchio: 113 giorni, 12 partite perse
  • Frattura della rotula: 92 giorni, 15 partite perse
  • Rottura del legamento crociato: 98 giorni, 16 partite perse

Il rientro

Se gioca così può darci tanta qualità” sono le parole di Gattuso riferite a Ghoulam immediatamente dopo la sfida col Granada. La qualità di Ghoulam la conoscono bene i tifosi del Napoli che lo hanno visto volare sulla fascia per tanto tempo. L’algerino deve ancora recuperare tutta la sua forza fisica, ma con il Benevento ha fatto vedere di poter dire la sua. Ghoulam ha messo lo zampino in occasione del primo gol di Mertens, ma in generale si sono rivisti finalmente dei passaggi in verticale precisi ed anche cross molto insidiosi per le difese avversarie.

Condividi
Secured By miniOrange